News

Seashore Library

Si chiama Seashore Library e si trova in Cina, a pochi kilometri da Pechino.  La struttura è stata progettata da Dong Gong dello studio Vector Architects ed ha una superfice di 5.000 mq.

Situata a pochi metri dalla riva del mare, 75 per l’esattezza, è considerata la libreria più solitaria al mondo perché offre rifugio a tutti coloro che per qualche ora decidono di allontanarsi dalla metropoli e lasciarsi abbandonare alla lettura ma non solo.

La struttura è composta da 3 zone principali: la biblioteca, una zona relax e di meditazione e una zona per le attività di gruppo, tutto rigorosamente con una parete di vetro rivolta verso l’ oceano.

Il progetto dello studio Vector si è ispirato dall’esigenza di voler far interagire la biblioteca con l’intero territorio circostante, riallacciando quel rapporto con la natura che la metropoli cinese ha perso a causa del suo processo di urbanizzazione oramai inarrestabile.

Anche il design dell’ edificio è stato scelto appositamente minimal, giocando con pareti, vetrate e fessure che lasciano trapassare luci ed aria disegnando geometrie di mille forme. Alla luminosità delle stanze dedicate alla lettura si contrappone un’atmosfera soffusa e rilassante delle stanze di meditazione, per non parlare delle altre zone che invece sono riservate per i meeting  e per le conferenze.

Pochi e sottili accorgimenti rendono la Seashore Library uno dei posti più unici al mondo, grazie alla sua capacità di estraniare dalla vita frenetica della città . Il progetto della Seashore Library ha vinto il titolo di Overall Winner, nonché il massimo riconoscimento degli ArchMarathon Award 2016.

 

Per ogni spazio, abbiamo stabilito un rapporto distintivo con l'oceano; definendo per ognuno come la luce e il vento entra in ogni stanza."