In Good Hands

OLIVIERO TOSCANI: PROVOCATORE PER PROFESSIONE

50 anni di scatti, 50 anni di eccellenza italiana.

Oliviero Toscani: il suo nome ricorda immagini forti, che nella maggior parte dei casi hanno  provocato rottura e disapprovazione suscitando anche polemiche abbastanza accese, ma che inconsapevolmente hanno dato vita ad un nuovo modo di comunicare attraverso la fotografia creando così un nuovo linguaggio.

“Il conformismo è il peggior nemico della creatività, chiunque sia incapace di prendersi dei rischi non può essere un creativo” così afferma il grande Oliviero famoso in tutto il mondo per aver scattato campagne pubblicitarie per le più importanti riviste di moda come Elle, Vogue e GQ .

Ad oggi, il settantenne milanese, vanta un gran numero di successi e riconoscimenti a livello internazionale e anche un diverso numero di censure,  una delle ultime la campagna di “shockvertising” realizzata per il marchio d'abbigliamento Ra-Re che ritraeva in diverse situazioni di vita quotidiana una coppia di uomini, anche in atteggiamenti omosessuali.

Temi che per la società di ieri e di oggi rappresentavano dei tabù come il razzismo, la violenza, le malattie e l’odio sono state negli anni interpretati da Toscani attraverso un’arte “sovversiva” , a volte blasfema ma senza dubbio concreta e attuale.

“Più di 50 anni di magnifici fallimenti” questo è il nome dell’ultimo libro del grande fotografo italiano, dove lui stesso racconta il meglio delle sua carriera da fotografo, e come le sue immagini siano diventate oggi icone contribuendo a creare l’identità di alcuni dei marchi più famosi nel campo della moda.