In Good Hands

Cantina Buglioni, il vino per passione

VINI DI ECCELLENZA

Tutto iniziò nel lontano, ma neanche troppo, 1993 quando  Alfredo Buglioni, affermato imprenditore del settore tessile e titolare di negozi di abbigliamento in mezz’Italia,  acquistò un casale nelle rinomate colline veronesi della Valpolicella facendosi così sedurre dal fascino del vigneto.

Il territorio della Valpolicella è conosciuto da molti per essere il “padre” di alcuni dei vini rossi più corposi  e amati al Mondo  come ad esempio  l’Amarone e il Ripasso.

Ciò che più è interessante di questa storia è che oggi la Cantina Buglioni non si è fermata solo alla produzione di questi vini, ma ha fatto un grosso passo in avanti aprendo nel centro di Verona un’osteria dall’impronta tradizionale per promuovere la cultura di questo vino.

Osteria del Bugiardo, questo è lo strano nome con il quale il noto imprenditore veronese ha chiamato questo luogo che da anni popola Corso Porta Borsari, famosa laterale di Piazza delle Erbe.

Un nome insolito per un’antica Osteria ma che nasconde una buffa storia:

Bugiardo infatti è anche il nome dall’etichetta del Valpolicella Ripasso della cantina Buglioni, nome che è stato suggerito da un esperto sommelier che assaggiando il “Ripasso” si complimentò per le sue caratteristiche e per l’incredibile bontà  confondendolo per un Amarone. Informato che non si trattava di un Amarone ma bensì di un Ripasso, la sua esclamazione fu:

“Se non è un amarone allora è un vino bugiardo”

Il Signor Alfredo colse con entusiasmo l’esclamazione, decidendo così di chiamare il suo Ripasso “ Bugiardo” ; in pochi anni diventato simbolo della Cantina Buglioni e dei resort connessi.

Ad oggi la cantina Buglioni vanta diversi locali sparsi nel territorio veronese, quali  la sopracitata e più famosa  Osteria del Bugiardo situata nel centro di Verona ma anche la Locanda del Bugiardo, la Dimora del Bugiardo, l’Osteria del Bugiardo a Villafranca e quella a Negrar.

Verona non è solamente la città di Shakespeare e di Romeo e Giulietta o la città della maestosa Arena, ma è anche la città dove è possibile assaporare la tradizione di uno dei vini veneti più apprezzati a livello internazionale.

(cantine Buglioni, www.buglioni.it)